Carboni Vegetali Attivi

  • 01 dic, 2015
  • By Admin:
  • Comment: 0

I NOSTRI MIX DI FARINA AI CARBONI VEGETALI ATTIVIcarboni vegetali attivi

Il carbone vegetale  attivo non è altro che una polvere derivante dalla carbonizzazione senza fiamme della legna di pioppo, di salice o di altre varietà e gusci di frutta secca. Per ottenerla, si porta il legname e i suoi derivati a una temperatura molto elevata – anche di oltre 600 gradi – in assenza però di ossigeno. I carboni vegetali attivi vengono utilizzati sia come colorante alimentare, sia come integratore efficace nel trattamento di disturbi intestinali quali, meteorismo, flatulenza, aerofagia, gonfiore addominale, dispepsia, gastrite, reflusso e acidità di stomaco, diarrea e stitichezza, colite nervosa, intossicazione. Queste proprietà derivano dal fatto che i carboni vegetali attivi, una volta ingeriti, transitando nel tratto gastro-intestinale svolgono un “effetto trappola”, imprigionando ioni e molecole idrosolubili e gas intestinali, aria presente a livello dello stomaco e in parte dell`intestino facilitando cosi la digestione dell’organismo ed effettuando una vera e propria operazione di pulizia all’interno di stomaco e intestino.

Scopriamo le controindicazioni dei carboni vegetali attivi:

I carboni vegetali attivi hanno poche controindicazioni che consistono nell’evitarne l’uso continuativo per lunghi periodi, non assumerli insieme a particolari farmaci, evitare di consumarli in stato di  gravidanza e possono avere effetti lassativi.

L’utilizzo dei carboni vegetali attivi nei prodotti da forno è un beneficio innovativo. La loro particolare lavorazione permette di ottenere una polvere inodore e insapore, dal finissimo calibro, che conferisce ai prodotti da forno, nella sua applicazione, un caratteristico colore “nero assoluto“. Aggiungendo tale elemento anche in minima parte agli impasti, parliamo di 10-15 g circa per ogni kg di farina, essi acquisiscono un colore decisamente nero, in modo da soddisfare una ricerca di contrasto cromatico che possa esaltare la cromaticità degli altri ingredienti.

 

Si consiglia di maneggiale i carboni vegetali attivi con molta cura nella preparazione degli impasti, poiché data la sua estrema polverizzazione ed il suo colore nero, si evita di tingere di scuro l’ambiente circostante.

Leave Comments